CERCA

dal nostro archivio

  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
PDF Stampa E-mail

Memoria Antifascista, unitamente al comitato “Milano 29 aprile: nazisti no grazie!”, invitano tutte le realtà antifasciste milanesi, mercoledì 2 aprile, alle 20.30, a un’assemblea cittadina nella Palestra dell’Arci Bellezza in via Bellezza 16/A.
 
In queste settimane si è assistito a Milano a un crescendo di iniziative di estrema destra, con convegni, apertura di sedi, manifestazioni con esponenti neonazisti anche provenienti da altri paesi. A breve, sappiamo, seguiranno altri momenti simili. Una vera e propria escalation verso il prossimo 29 aprile, divenuto ormai il principale appuntamento per tutte le sigle del neofascismo milanese, con la promozione di una lugubre parata, con saluti romani e croci celtiche, nelle vie di Città Studi, prendendo a pretesto l'anniversario della morte di Sergio Ramelli e di Enrico Pedenovi, a cui nel corso degli anni i promotori hanno anche voluto aggiungere la figura di Carlo Borsani, gerarca fascista firmatario del Manifesto sulla razza, fucilato dai partigiani in Piazzale Susa il 29 aprile del 1945. Una scadenza che rappresenta ormai un esplicito atto di apologia del fascismo e che nulla ha a che fare con il ricordo.
 
Per impedite l’ennesimo sfregio alla città di Milano, Medaglia d'oro della Resistenza, Memoria antifascista e il comitato “Milano 29 aprile: nazisti no grazie!”, hanno già depositato in Questura la richiesta per lo svolgimento di una manifestazione antifascista da tenersi il prossimo 29 aprile in Piazzale Susa dalle 16 alle 24.
Per queste ragioni e per discuterne assieme vi invitiamo tutti a essere presenti.
 
Milano, 24 marzo 2014