CERCA

dal nostro archivio

  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
PDF Stampa E-mail
CHI SIAMO - CHI SIAMO

Per non dimenticare

Aprile 1975 - Aprile 2000

Il 16-17 aprile 2000 saranno passati 25 anni dall'assassinio di Claudio Varalli e Giannino Zibecchi, due giovani milanesi impegnati nella realizzazione degli ideali di democrazia, libertà, emancipazione che davano sostanza politica alle lotte popolari degli anni 70.
L'insieme di idee politiche e sociali che avevano spinto in campo tante intelligenze, passioni, energie, senza ricerca di tornaconti personali o di potere, costituisce un patrimonio etico - politico che non dovrebbe appartenere solo ai sopravvissuti di quegli anni o venir relegato alla nostalgia commemorativa, ma dovrebbe far parte della memoria storica della collettività.
Il venticinquennale di quel tragico aprile può rappresentare occasione per avviare un percorso di conoscenza di studio e, soprattutto, di comunicazione su quel periodo così vivace e complesso che, finora, è stato studiato quasi esclusivamente per evidenziarne le componenti di violenza.
Il venticinquesimo anniversario della morte di Claudio Varalli e Giannino Zibecchi può costituire l'evento da cui partire per condurre una riflessione anche sugli aspetti sociali e culturali che hanno caratterizzato in maniera significativa quel periodo.
Una comunicazione rivolta in primo luogo alle nuove generazioni.
In questa prospettiva si colloca la formazione di un Comitato Promotore che intende stimolare e catalizzare iniziative conoscitive e comunicative su questi temi partendo da due progetti:
1) la costruzione di un sito Internet dedicato alla raccolta di documentazione grafica e iconografica e aperto alle riflessioni e agli interventi esterni.

2) il coinvolgimento delle scuole milanesi nell'Adozione del monumento di Piazza Santo Stefano, dedicato a Varalli e Zibecchi, eretto nel 1976 ed entrato a far parte del patrimonio storico.

Entrambe queste iniziative potranno in seguito trovare una ulteriore articolazione.

Il Comitato Promotore

Chi volesse aderire o contribuire all'ampliamento del sito, inviando materiale, documenti, informazioni e commenti può scriverci: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.